Skip to content

COVID19

Decorso clinico dei pazienti COVID-19: quota di pazienti asintomatici, forme lievi, severe, tempo di incubazione, durata della fase contagiosa.

Decorso clinico dei pazienti COVID-19: quota di pazienti asintomatici, forme lievi, severe, tempo di incubazione, durata della fase contagiosa.

Il SARS-COV-2 è un virus che stiamo conoscendo in questi mesi, estremamente contagioso che può presentarsi con forme molto diverse da soggetto a soggetto, passando da forme completamente asintomatiche a forme fatali in pochi giorni.
Anche la durata del periodo di incubazione, la fase contagiosa e fase sintomatica sono estremamente variabili.
Ho fatto una revisione della Letteratura per cercare di fare un po’ di chiarezza ed ho riepilogato i dati MEDI nel grafico allegato.
Tale grafico è utile per avere un’idea epidemiologica del comportamento del virus ma ovviamente non va interpretato come mezzo per prevedere l’andamento del singolo paziente.
Vediamo spesso pazienti con ricoveri estremamente prolungati e con tampone positivo anche dopo 3 settimane dalla risoluzione della sintomatologia.

 

Continue reading

COVID 19: link per capire cosa succede davvero in Italia e nel Mondo

Durante quest’epidemia c’è stata una pessima gestione della comunicazione mediatica, le nostre autorità ed i giornali non hanno dato messaggi chiari, univoci e trasparenti.

Ancora oggi è difficile avere una chiara idea di cosa stia succedendo in Italia e nel Mondo.

Il mio consiglio è quello di guardare direttamente i numeri e la loro evoluzione nel tempo solo così si riesce ad avere una maggiore consapevolezza della situazione. Continue reading

MASCHERINE CHIRURGICHE, FFP2, FFP3, GUANTI …. QUANTA CONFUSIONE

Si sta parlando di obbligatorietà delle mascherine in Lombardia e negli stessi giorni Borrelli sottolinea che lui preferisce non utilizzare le mascherine.
Ancora una volta il coordinamento mediatico è stato pessimo e, anzichè informare correttamente i cittadini in modo da renderli consapevoli, creano solo tanta confusione.

Vediamo se posso aiutare a fare un po’ di chiarezza. Continue reading

Consiglio: limitare il più possibile le terapie tramite aerosol

Ci sono buone evidenze che la contagiosità del SARS-COV-2 aumenti drammaticamente in caso di procedure generanti aerosol.
L’aerosol, a differenza dei droplets, può rimanere nell’aria alcune ore e spostarsi per maggiori distanze (comunque nell’ordine di pochi metri).
Tra le “procedure generanti aerosol” abbiamo per lo più manovre ospedaliere (intubazione, tracheostomie, broncoscopie …) ma anche “administration of nebulized treatment”, ossia l’aerosol-terapia.
In questo periodo ogni forma flogistica dovrebbe essere considerata COVID-19 fino a prova contraria e quindi mi sembra ragionevole e di buon senso limitare al massimo la prescrizione di aerosol in questo periodo per limitare i contagi all’interno dei nuclei familiari.

E’ UNA BUONA IDEA PORTARE I BAMBINI AL SUPERMERCATO? NO!

Oggi una delle nostre massime autorità, il presidente Conte, è intervenuto per evitare un grave fraintendimento per cui sembrava che gli italiani fossero autorizzati a portare i bambini fuori di casa.
Dal suo discorso è chiaro che i bambini non possano uscire per una passeggiata ma sembra che abbia autorizzato i genitori a portare i bambini al supermercato con loro, da medico è una pessima idea.
Mi appello per l’ennesima volta al buonsenso e cerco di farvi capire il motivo per cui è meglio che i bambini stiano a casa, sempre e comunque. Continue reading

COVID-19: A cosa serve il tampone?

Attenzione: post inizialmente destinato a soli medici, reso pubblico per favorirne la divulgazione.
Niente da nascondere ai non-medici ma magari di più difficile comprensione, sono comunque aperto a chiarimenti.

Tanti colleghi richiedono tamponi per tutti, altri si stupiscono che non vengono fatti su pazienti con sintomatologia palese … volevo condividere con voi alcune riflessioni, sperando che aiutino i colleghi e che permettano di smuovere qualcosa nel coordinamento di questa assurda situazione. Continue reading

COVID19: Come mai il numero dei morti giornaliero continua ad essere così alto?

Ho già discusso con voi del fatto che il dato più attendibile per studiare l’andamento di questa dannata epidemia sia il numero di morti (https://www.facebook.com/francesco.pilolli.5/posts/2522416741351886)
I morti di oggi rispecchiano il numero dei contagiati dei 13-15 giorni precedenti (5-6 giorni di incubazione + 8-9 giorni dopo cui i pazienti diventano critici; dati da Letteratura).
Mi aspettavo un aumento esponenziale dei casi fino al 9-10 marzo ed un conseguente aumento esponenziale dei morti fino al 12-25 marzo e così è stato.
Quello che non mi aspettavo è che il numero si stabilizzasse su valori così alti, mi aspettavo una progressiva diminuzione dei casi e dei morti, ma, purtroppo, non è stato così. Continue reading

COVID-19: finalmente una buona notizia! Si sta muovendo qualcosa per una vera cura!

Dopo giorni in cui tutte le mie catastrofiche previsioni si dimostrano sempre fin troppo ottimistiche ecco che, finalmente, arriva una notizia positiva!

Un gruppo di ricercatori olandesi e tedeschi sta lavorando ad un anticorpo monoclonale che sembra in grado, in laboratorio, di arrestare la proliferazione del SARS-Cov-2.

Quindi abbiamo una cura?
No! Non abbiamo una cura, ma i ricercatori stanno lavorando duramente ed il loro lavoro sta iniziando a dare dei frutti. Continue reading